Passiflora Purple Haze | La Collezione Italiana di Maurizio Vecchia

Passiflora Purple Haze, informazioni, classificazione, temperature. etimologia della Passiflora Purple Haze. Scopri la Collezione Italiana di Passiflora di Maurizio Vecchia.

Passiflora Purple Haze | La Collezione Italiana di Maurizio Vecchia

ORIGINE E DISTRIBUZIONE GEOGRAFICA:

P. caerulea (wild) x P. amethystina.
Ibrido di origine orticola.


TEMPERATURA MINIMA: 4 °C


TEMPERATURA MINIMA IDEALE: 8 °C


ETIMOLOGIA: Dall'inglese foschia viola, nebbia viola per la massa di fiori blu-violetto che produce.


FOTOGALLERY:


DESCRIZIONE:

Come sempre l'autore Cor Laurens sa trovare nomi originali, fantasiosi e poetici, per i suoi bellissimi incroci. Devo dire che, anche in questo caso, la denominazione scelta ben si adatta a questo ibrido.

Avevo infatti avuto l’occasione di vedere nella sua serra, un esemplare molto grande ed in piena fioritura. La quantità di fiori era tale da richiamare proprio l’immagine di una grande nuvola, blu e profumata, sovrastante il fitto fogliame verde.

Il colore dei fiori è straordinariamente intenso. Si sono ottenuti altri ibridi tra la P. caerulea e la P. amethystina, ma nessuno di questi arriva a tinte così pure e a fiori così grandi e profumati.

Forse la ragione risiede nei particolari cloni che sono stati utilizzati. La pianta materna non è infatti la P. caerulea dei nostri giardini, ma quella trovata in natura nelle zone d’origine, quella che in inglese viene denominata ‘wild’ P. caerulea. La P. amethystina, da cui è stato preso il polline è il clone a piccioli lunghi, quella che viene menzionata come P. amethystina ‘long peduncle’.  Penso quindi che la bellezza di questo fiore sia dovuto proprio alla felice combinazione di genitori particolari.

Il diametro dei fiori di P. ‘Purple Haze’ è di circa 8 cm, i sepali aculeati ed i petali sono soffusi di violetto chiarissimo. La corona, composta da quattro serie di filamenti, di solito diritti e robusti, è colorata di porpora intenso al centro. Dopo uno stacco bianco di pochi millimetri, così da disegnare un anello di separazione, il colore prosegue nel violetto vivo dell’altra metà della corona.

È facile e gratificante coltivare La P. ‘Purple Haze’, poiché ha portamento robusto, è adattabile, ha buona rusticità. Dopo tanti anni dalla sua creazione è ancora diffuso e oggetto di vendita presso i Garden Center.

La temperatura minima a cui d’inverno deve essere tenuta è di circa 4 °C. Nelle zone adatte, posta in piena terra, diventa un grande rampicante dalla fioritura spettacolare.

Il terriccio ideale è quello ricco di humus. La propagazione avviene per talea.