Passiflora auriculata | La Collezione Italiana di Maurizio Vecchia

Passiflora auriculata, informazioni, classificazione, temperature. etimologia della Passiflora auriculata. Scopri la Collezione Italiana di Passiflora di Maurizio Vecchia.

Passiflora auriculata | La Collezione Italiana di Maurizio Vecchia

Classificazione (J. MacDougal ed altri, 2004)

SOTTOGENERE: decaloba
SUPERSEZIONE: auriculata


ORIGINE E DISTRIBUZIONE GEOGRAFICA:

Bolivia, Brasile, Nicaragua, Guyana.


TEMPERATURA MINIMA: 10 °C


TEMPERATURA MINIMA IDEALE: 15 °C


SINONIMI:

P. appendiculata G. F. W. Mey., P. cayaponioides Rusby, P. cinerea Poepp. & Endl., P. cryptopetala Hoehne, P. cyathophora Ham, P. kegeliana Garcke, P. rohrii DC., P. torta Mast.


ETIMOLOGIA:

 Dal latino auriculatus, a forma di orecchio.


FOTOGALLERY:


DESCRIZIONE:

Le giovani e tenere foglie della P. auriculata sono di un bel verde lucido. Crescendo la brillantezza si attenua e la consistenza della lamina diventa coriacea. La loro forma è variabile, tanto che ve ne sono di intere, dalla ampia base semicircolare e dall’apice lanceolato, di quasi intere, con un accenno dei due lobi laterali, o di 3-lobate con lobi arrotondati. Raggiungono la lunghezza di 15 cm e la larghezza di 10 cm. Sulla lamina sono sparse in due file, non sempre regolari, le singolari ghiandole tipiche del sottogenere Decaloba.
I fiori non hanno colori appariscenti o vivaci, né sono di dimensioni significative. La dominante cromatica dei sepali e della rada corona è il giallo verde. Quest’ultima ha alla base una colorazione bruna. I petali sono bianchi e tutto il fiore misura solo 2 cm di diametro. È singolare invece la fioritura, poiché avviene con sorprendente sincronia su tutta la pianta. Infatti, nel giro di 2-3 giorni, tutti i boccioli si schiudono ed appaiono fiori aperti, portati a coppie ad ogni nodo del fusto su tutta la lunghezza dei tralci.
Questa pianta ha una grande area di diffusione ed è tipica della flora della Guyana francese.
La sua rusticità è limitata da una temperatura minima di 10 °C. È perciò una pianta da vaso e da serra che è facile da propagare per talea e per semina.