ORIGINE E DISTRIBUZIONE GEOGRAFICA:

 P. quadrangularis x P. caerulea 'Constance Eliott'


TEMPERATURA MINIMA: 5 °C


TEMPERATURA MINIMA IDEALE: 8 °C


FOTOGALLERY:


DESCRIZIONE:

 Questo antico ibrido è tra i più graziosi ed apprezzati dagli appassionati. I suoi fiori sono grandi (cm 9-10 di diametro), carnosi,  profumati e decorativi. I colori vanno dal bianco appena rosato dei sepali, al rosa intenso dei petali, al blu-violetto scuro della grande corona, i cui filamenti sono diritti e quasi della stessa lunghezza dei petali. La fioritura è generosa ed abbondante da Aprile fino a Novembre ed avviene ad ondate continue sulle estremità dei nuovi tralci.
Questo rampicante, derivato  dalla P. quadrangularis, ha un portamento robusto e vigoroso. Possiede tralci rossastri a sezione quadrata dotati di spigoli sporgenti e raggiunge i 4-5 m di lunghezza. Le sue ampie foglie trilobate (cm 16 x 16 circa), lucide e leggermente coriacee, sono sorrette da piccioli ricurvi, che recano 2 coppie di ghiandole.
Può fruttificare producendo frutti ovoidali di colore arancio di circa 6 cm di diametro. I semi eventualmente contenuti in essi sono però sterili.
Questa pianta possiede una buona adattabilità: si coltiva con facilità in vaso, purché si abbia l’accortezza di garantire  spazio adeguato alla sua potenziale crescita e concimazioni regolari. Comincerà a fiorire anche quando è ancora di piccole dimensioni e darà il meglio di sé quando verrà posta in contenitori di 30- 35 cm di diametro.
In piena terra si può acclimatare solo nelle zone miti della Riviera Ligure e dell’Italia meridionale), poiché può essere danneggiata da prolungati periodi con temperature inferiori ai 4 °C. Brevissime gelate vengono invece tollerate.
Come pianta d’appartamento richiede una posizione di grande luminosità per sviluppare al meglio le sue doti estetiche.
La moltiplicazione è possibile solo per talea, tecnica che può essere utilizzata in ogni stagione.